stella jean: uno show da pelle d'oca

Non poteva non confermarsi una delle mie stiliste preferite anche quest'anno. E dire che io ho sempre detestato qualsiasi cosa avesse il pur minimo richiamo all'etnico. Ma allora sei scema direte voi. Stella Jean ha fatto dell'etnico il suo cavallo di battaglia e te dici che ti piace.
Ebbene si. Ma non perchè i miei gusti siano volubili come una banderuola, ma perchè le collezioni di Stella Jean sono in grado di creare uno sorta di magia, di portare quelle che sono le influenze creole e etniche su un livello completamente differente, escono dai mercatini e entrano in maniera dirompente e convincente nell'alta moda. Non so come fa, ma tutto in mano sua diventa chic, femminile, per niente pacchiano e assolutamente weareable.
I tagli sono sartoriali e puliti, le stoffe ricercate,  e le decorazioni curate nei minimi dettagli, niente è lasciato al caso, non c'e mai nulla di troppo o troppo poco.
Lo show è stato tra l'altro davvero incredibile, le modelle sfilavano al ritmo di un gruppo gospel eccezionale che ha eseguito in maniera incredibilmente toccante Pastime Paradise di Stevie Wonder. Vi consiglio di dare un'occhiata al video che ho postato della sfilata, non ve ne pentirete!
Go Stella go!



















Alcune immagini dal backstage, focus Hair and Make Up












il video della sfilata


Etichette: , , , , ,